IMU 2020

La Legge di bilancio 2020 (Art. 1, commi 738-783, Legge 27.12.2019, n. 160, con decorrenza dal 01.01.2020) riorganizza la tassazione comunale sugli immobili, abolendo la IUC (Imposta Unica Comunale) ad eccezione della TARI, e sostituendola con una nuova IMU 2020.

La nuova IMU 2020 mantiene l’esenzione già prevista per IMU e TASI per la prima casa, quella definita come abitazione principale. Non è più prevista, invece, l’esenzione per unità immobiliari disabitate di titolari di pensioni estere iscritti all’AIRE. Inoltre non è più prevista la quota per gli inquilini.

Il versamento della rata IMU a saldo e a conguaglio dell’imposta dovuta per l’anno 2020 dovrà essere effettuato entro il 16 dicembre 2020, sulla base delle aliquote che saranno deliberate dal Comune per l’anno 2020 e pubblicate nel sito internet del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il versamento dovrà essere effettuato utilizzando il solo codice di riferimento IMU.

Considerati gli effetti connessi all’emergenza sanitaria da Covid-19, restano valide le esenzioni previste per l’acconto ma, con l’introduzione del Decreto Ristori, sono esenti dalla rata di saldo dell’IMU anche altre categorie di immobili.

Nello specifico sono esenti dal pagamento:

  • immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
  • immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili di agriturismi, villaggi turistici, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti vacanze, bed & breakfast, residence e campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  • immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell’ambito di eventi fieristici o manifestazioni;
  • immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  • immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

L’esenzione è disposta dall’art.9 del Decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137.

 

Chi deve pagare l’IMU?
I possessori di immobili (fabbricati e aree fabbricabili), ossia il proprietario ovvero il titolare di diritti reali di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie sugli stessi.

 

Costi
I costi sono variabili, da calcolare sulla base della rendita catastale e della quota di possesso.

 

Prossima scadenza
Versamento del saldo: 16 dicembre.

 

Normativa di riferimento
Legge di bilancio 2020 (Art. 1, commi da 738 a 783 Legge 27.12.2019, n. 160)
Circolare MeF 1/DF
Decreto Legge 34/2020
Regolamento comunale IMU (sezione atti amministrativi generali/Regolamenti Tributi)
Decreto Ristori

 

 

Info
Ufficio Tributi
A causa emergenza Covid-19 l’ufficio riceve su appuntamento da concordare telefonicamente (0785 840001) o tramite mail (silanus.tributi@tiscali.it).

Allegati